Come4.org – la porn Tshirt che pensa alla charity..

Da qualche settimana si sente parlare di un idea “made in Italy” che mira a traformare il lato più oscuro del sesso, la pornografia, in qualcosa di totalmente nuovo e soprattutto utile al mondo..Siamo soliti a parlare di moda (e vedrete che anche qui il nesso c’è, ed è di valore), ma non per forza vi parlerò di pizzi, giarrettiere, boxer o corsetti, di push up o di abbigliamento hard. Una Tshirt, realizzata in serie limitatissima da un noto designer del panorama internazionale, Mariano, è uno dei prodotti che vengono offerti a chi adersice alla campagna di funding, per la realizzazione della piattaforma di charity, messa in piedi (per ora, solo in parte) da Marco Annoni e Riccardo Zilli.

Il primo ricercatore filosofo e Riccardo, urbanista startupper, hanno deciso di dare un volto nuovo al sesso, sdoganandone il ruolo poco trasparente e prendendo ciò che di buono esiste, trasformandolo in soldi veri da usare a scopi benefici. “Porn whit heart”, è il vero siginificato di questa impresa in cui, i contenuti sessuali espliciti generati dagli utenti, vengono caricati, condivisi e resi visibili a tutti gratuitamente. La particolarita’ di Come4 e’ che ogni contenuto sara’ collegato ad una causa benefica tra quelle disponibili all’interno del sito al momento dell’upload. I ricavi provenienti da pubblicità, banner e donazioni verranno poi reinvestiti per finanziare le cause selezionate. Semplice. Per fare tutto questo Marco e Riccardo hanno bisogno di raggiungere l’obbiettivo dei 10.000 euro entro il 31 ottobre, data in cui si concluderà la fase di raccolta e verrà deciso se passare allo step 2, quella della realizzazione definitiva della struttura web e della messa online nella sua totalità. Io la maglietta la compro già solo per la cura realizzativa di essa, oltre che per donare il mio piccolo contributo ad una causa così “sexy”..fallo anche te..

Per altre info e per donare andate su come4.org o ulule.com/come4

Fabrizio Chiara

scusate l’attesa..

Image

Questo simbolo torna a girare nell’etere, dopo qualche settimana di silenzio. Purtroppo i danni al backup sono stati ingenti e siamo all’opera per salvare il salvabile degli oltre 380 articoli realizzati nei mesi scorsi. Ma non ci fermiamo, ripartiamo temporaneamente con questa soluzione “minimal” e funzionale, per continuare ad informare tutti i nostri followers..Fabrizio Chiara, la prima firma di Blaggando ed il team, con questo post numero ZERO, intende riprendere il cammino attraverso i percorsi che la moda  propone in tutte le sue fantasie..riprendete a seguirci..non ve ne pentirete..

%d bloggers like this: