Italian Digital Day. L’Italia che vuole cambiare.

IMG_4749 (1)

ITA/ Sabato  21 novembre, nell’elegante “Sala di Diana” della Reggia di Venaria (il “monolocale” per la caccia, come l’ha definita Matteo Renzi con una battuta), si è svolto l’Italian Digital Day, fortemente voluto dal Primo Ministro italiano in accordo con il Campione Digitale italiano Riccardo Luna. Il giorno prima l’incontro con i fantastici “volontari” seguaci di Luna, che con lui provano a cambiare l’Italia partendo dai piccoli comuni, arrivando alle città più importanti. Il 20 novembre hanno fatto il punto di  un anno di lavoro, da quando al Tempio di Adriano di Roma, è iniziata questa avventura che vuole trasformare il nostro paese in qualcosa di migliore, per tutti. Il sabato invece, è stato il momento in cui sul palco del direttore di StartupItalia, sono passati professori, sportivi, ministri, il Presidente del Consiglio italiano, in cui ognuno ha detto la sua partendo dal principio in cui tutti credono: il digitale può e deve essere il motore che fa correre il paese, e che permette all’Italia di non restare indietro, semmai la fa accelerare e può renderla un nuovo “modello” di crescita sostenibile. Decine gli interventi, migliaia le persone accorse all’Italian Digital Day per ascoltare come la pubblica amministrazione sta cambiando, con i propri siti internet con una sola interfaccia grafica, facili da usare e con cui interagire per pagare tasse, fare richerche e altro ancora. Paolo Barberis, il consigliere per l’Innovazione della Presidenza del Consiglio, ha sottolineato con le sue slide quanto impegno ci stia mettendo il governo per accelerare il processo investendo risorse importanti. La lista dei nomi che hanno preso parte ai lavori è lunga (potete vederli nelle immagini della gallery), ma la cosa che più mi ha colpito oltre alla Digital Champion italiana più giovane Valeria Cagnina (di soli 14 ani), era l’energia trasmessa dalle persone che ogni giorno dedicano parte del proprio tempo per il bene comune. Al mio fianco durante i lavori, mi son trovato Emanuele Franzoso, giornalista di reteconomy.it che è anche il “DC” di San Mauro T.se (piccolo comune fuori Torino), che mi raccontava della sua esperienza e di come il gruppo sia cresciuto durante il primo anno e di come tutti facessero sistema, cosa che in Italia si è iniziato a fare da pochissimo. Lo ha ripetutto anche il Presidente Renzi, che da soli non si va da nessuna parte e che solo “insieme” si possono vincere le “sfide impossibili”. La stessa metafora era stata introdotta da Riccardo Luna quando sul palco c’era anche Roberta Vinci, una bandiera della nostra nazione nel mondo, per la sua leggendaria vittoria agli US Open di pochi mesi fa. La data è fissata. Fra due anni i Digital Champion italiani saranno nuovamente nella Sala di Diana per tirare le somme, per cui non ci resta altro che aiutare i nostri campioni a seguire la rotta tracciata, per raggiungere gli importanti traguardi che ci attendono,  non solo come cittadini, ma da partecipanti attivi.

This slideshow requires JavaScript.

ENG/Saturday, November 21, in the “Sala Diana” a part of the elegant residence “Reggia di Venaria” (the “studio” for hunting, as called Matteo Renzi with a joke), took place the Italian Digital Day, strongly backed by Italian Prime minister in partnership with the Italian Digital Champion, Riccardo Luna. The day before the meeting with the fantastic “volunteers” followers of Luna, with him trying to change Italy starting from small city, reaching the most important cities. On Novembre 20, the digital champion community has took stock of a year of work, since at “Tempio di Adriano” in Rome began this adventure that wants to turn our country into something better, for everyone. On Saturdays, it was the moment when on the stage passed professors, athlete, minister, politic and the Italian Prime Minister, in which everyone has his say starting from the principle that all believe: the digital and can It must be the engine that runs the country, and that allows Italy to be left behind, if anything, does it speed up or can make a new model of sustainable growth. Tens panels, thousands of people saw the Italian Digital Day to hear how the government is changing, with the new pubblic administration websites with a single graphical interface, easy to use and interact with in order to pay taxes, to find information  and more. Paolo Barberis, advisor for Innovation of Prime Minister Matteo Renzi, has emphasized its commitment slide because it’s taking the government to speed up the process by investing more energy and money. The list of names that have participated to the work is too long (you can see them in the images gallery), but the thing that struck me most over the Italia Digital Champion younger Valeria Cagnina (14 years old), was the energy transmitted from the people who every day dedicate some of their time for the common good. During the event I know Emanuele Franzoso, a  journalist of  reteconomy.it who is also the “DC” in San Mauro T.se (a small town outside Turin) who told me of his experience and how the group has grown during the first year and as everyone did the system, which in Italy has begun to do so recently. The President Renzi, that alone is not going anywhere and that only “together” you can win the “impossible challenges.” The same metaphor was introduced by Riccardo Luna when on the stage there was Roberta Vinci, an Italian’s flag in the world for hers legendary victory at the US Open few months ago. The date is set. In two years the Italian Digital Champion will be again in the Sala di Diana to take stock, so we do not just have to help our samples to follow the plotted course, to achieve the important goals that lie ahead, not only as citizens, but to be active participants.

Fabrizio Chiara

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s