Privalia..crescere per licenziare.

Sembra un contro senso, ma davvero questo deve far capire al nuovo Presidente del Consiglio (Renzi senza girarci troppo attorno), di come l’Italia sia un paradosso emblematico che non trova pari nel mondo moderno. Privalia, famoso e-commerce presente in Spagna (dove è nata), Messico, Brasile e Italia, nata nel 2006 e con tassi di crescita a due cifre, circa 15 milioni di clienti e 422 milioni di fatturato (nel 2012) decide che due rami d’azienda vanno spostati fuori dallo stivale. Si, traslocati in India e Spagna. Ai 52 italiani a cui è arrivata la letterina maledetta (in pratica il 50% della forza lavoro della sede di Milano), è stato proposto il reintegro aziendale in Spagna o Brasile, perché a società per rimanere competitiva sul territorio, deve ottimizzare i costi producendo maggior ricchezza e utile. Se non si accetta il trasferimento, non resta altro che prendere i 6.000 euro lordi offerti come buono uscita e un’anno di mobilità, che dopo 6 mesi si alleggerisce molto. Ecco quali sono le logiche delle startup che solitamente dovrebbero produrre posti di lavoro e non lasciare a casa persone. Ma questo è un problema tutto italiano, e che tutti quelli che hanno comandato sino ad ora dovranno farsi carico. La politica italiana in piena crisi d’identità, non riesce a far fronte al fenomeno della delocalizzazione che sempre più inaridisce il territorio, creando situazioni di disagio sociale e totale abbandono da parte delle istituzioni che invece di creare condizioni per evitare questo, giocano con le vite delle persone e pretendono che le stesse paghino le tasse. Datevi una svegliata.

Privalia-banner

It seems a no sense, but this really has to understand the new Prime Minister (Renzi without too much circled around), how Italy is emblematic of a paradox that is unparalleled in the modern world. Privalia, famous e-commerce presence in Spain (where she was born), Mexico, Brazil and Italy, founded in 2006 with double-digit growth rates, approximately 15 million customers and 422 million in revenue (in 2012) decided that two business units to be moved out of the Italian state. Yes, translocated in India and Spain. For the 52 Italians people who came the damn letter (in practice 50% of the workforce of the Milan office, it was proposed the reinstatement business in Spain or Brazil, because a company to remain competitive in the area, should optimize costs by producing greater wealth and useful. If you do not accept the transfer, there is nothing left to take the 6,000 euro gross output and offered as good a year of mobility, that after 6 months gets very light. Here are the logical startups that usually should produce jobs and do not let people at home. But this is only the Italian problem, and that all those who have ordered so far will have to bear. Italian politics in the middle of an identity crisis, unable to cope with the growing phenomenon of outsourcing that dries up the territory, creating situations of social and total abandonment by the institutions that instead of creating conditions to prevent this, playing with lives of people and pretend that they pay taxes. Give yourself a wake up.

Fabrizio Chiara

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s