La nuova moda del LED, si chiama Lüme.

Sempre più spesso mi trovo a parlare di wearable technology. In questi ultimi anni la moda ha iniziato a mischiare con maggior frequenza materiali particolari, per creare nuovi prodotti che si differenziassero dalla massa. Ovvio il legame, visti gli sviluppi tecnologici che ci stanno portando ad avere abiti con fibre sempre più leggere, resistenti, con proprietà benefiche per chi li indossa. Ma oggi voglio stupire chi non credeva che l’elettronica, andasse a braccetto con gli abiti. La tecnologia LED, usata per illuminare ambienti, creare schermi di televisori, smartphone e apparecchi elettronici di massa, è stata usata per ricreare texture particolari, immagini, ed effetti ottici che potrebbero confondere chiunque.

La linea Lüme, è la perfetta fusione tra moda ed elettronica, che viene gestita e personalizzata da chi lo indossa attraverso l’uso dello smartphone. Immagini e forme incredibili, come i colori riprodotti, permettono di ricreare abiti animati, che cambiano forma a secondo dei contenuti che l’utente che l’indossa, sceglie in modalità wifi dal telefonino nelle sue mani. Inutile cercare di raccontare cosa si prova quando si ha di fronte un abito di questo tipo, e lascio a voi giudicare il risultato. Tutto ciò nasce da jorgeandesther,  uno studio di design nato nel 2010 da Elizabeth E. Fraguarda, fashion and costume designer, specializzata in in tecnologia dei tessuti. La sua creatività l’ha portata a sfruttare al meglio le nuove tecnologie, dando vita a prodotti inusuali e dal carattere estremamente versatile.

Fabrizio Chiara

Published by blaggando

Blaggando..the tech inside the fashion.

%d bloggers like this: