Samsung’s Galaxy Gear..passion for smartWatch.

images-18

La passione per gli orologi, è sempre stata una moda che cambiava ogni qualvolta usciva qualcosa di nuovo. Negli anni ’80 e ’90, si parlava solo di Swatch..erano carini, particolari, eleganti, divertenti, geniali, in plastica, in acciaio, col cronografo, impermeabili, limited edition..insomma..per tutti.

storiasw.jpg

Poi vennero gli anni 2000, la bolla delle internet company, il periodo della finanza creativa che risuonava a colpi di Breitling, Baume et Mericer, Rolex ed altri misuratori del tempo eleganti e prestigiosi, classici (un po troppo), simbolo di potere e della finanza più scaltra che mieteva vittime a tutto spiano.

images-27

Vennero i tempi attuali, quelli in cui non esistono più le lancette, e dove un ritorno al passato è evidente, per via dei quadranti digitali. Ma la musica stavolta è cambiata e si sente dall’orologio, leggendo magari una messaggio o guardando il meteo, con una definizione dello schermo pari a quello di un televisore in HD. Si è proprio la stessa, come la marca di chi li produce. Settimane fa abbiamo parlato della seconda generazione del famoso Sony. Ma il 4 settembre entra in gioco un nuovo protagonista del digital system mondiale. Samsung presenterà al salone dell’elettronica di consumo di Berlino il suo Galaxy Gear.

Incredibilmente definito nella forma, lo schermo dalle indiscrezioni raccolte, non dovrebbe essere flessibile e l’orologio sarà disponibile in 5 varianti di colore. L’attesa è alta, soprattuto in vista della nuova battaglia che si aprirà con l’avversario di sempre, Apple, che sta lavorando anch’esso al suo iWatch. Per ora godiamoci le foto.

Fabrizio Chiara