“Fast Fashion”..da New York a Firenze..

Una crescita del 18% dal 2006 in quattro anni. Numeri che corrono come per il fashion brand mondiale di alto livello, ma stiamo parlando del mercato del Fast Fashion, meglio conosciuto come ” moda mordi e fuggi”. Il tipo di prodotto è quello che viene realizzato e reso disponibile alla clientela in 14 giorni, e viene generalemnte prodotto nelle vicinanze degli sotres, proprio per ridurre al massimo i tempi. Tra i marchi di riferimento di questo settore di mercato (che tra l’altro stà rosicchiando spazio alle major), troviamo Forever 21, Uniqlo, H&M e Zara, che grazie al loro ottimo rapporto qualità prezzo, e purtroppo con la spinta di una crisi economica che non interrompe la sua corsa, ha spostato la freccia verso questa direzione. “Quando pensi alla fast fashion, pensi a capi a buon mercato copiati dalle passerelle”, dice al giornale Crain’s New York Business Lexy Funk, ceo di Brooklyn Industries. “Noi vogliamo innovare con design originali, ma vogliamo farlo in maniera veloce” dice con forza.  La stessa Brooklyn Industries, ha spostato la produzione a New York proprio per star dietro i tempi che la sua clientela le chiedeva. Ci sono volute solo sei settimane per progettare e distribuire una linea di borse nei grandi magazzini. Se le stesse fossero state prodotte in Asia, avrebbero impiegato sei mesi ad arrivare nei negozi. La relazione dal titolo “Fashion NYC 2020”, pubblicata dall’Economic Development Corporation di New York, parla chiaro. Le rendite annuali per le aziende che operano nel settore della moda fast saranno ancora col segno più. H&M entrò sulla scena americana dello shopping a fine anni novanta. Ora ha dieci negozi nella sola Manhattan. I consumatori, sempre più attenti alle nuove mode, sono anche sempre meno disposti a spendere cifre esorbitanti e queste catene di  moda ci guadagnano, ed allo stesso tempo  fanno paura alle Big perchè basta andare a passeggio sulla Fifth Avenue, e si trovano Uniqlo e Zara vicino a Cartier e Louis Vuitton. Segno dei tempi che cambiano. Passando a Firenze, si parlerà di fast fashion alla Stazione Leopolda in occasione di Modaprima73, evento organizzato da Pitti in cui molti brands affolleranno gli stand dal 23 al 25 novembre prossimi presentando al salone del ready-to-wear, abbigliamento e accessori donna e uomo delle collezioni autunno-inverno 2013-2014, con un focus sui bestsellers per la primavera-estate 2013.

Fabrizio Chiara

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s